Picasa
sfogliate subito il
nostro dépliant

Telefono: +39 0473 831206 - E-Mail: info@gasthofgruenerbaum.it

Dicono dell’Albero Verde

“Un albergo intriso di storia in una cittadina medievale. All’esterno ammirevole solennità, all’interno design ardito – la riapertura più ben riuscita nel raggio di molti chilometri” - Geo Saison Magazin

Architetto Dr. Andreas Flora:
“Poter lavorare a strutture storiche come l’Albero Verde è, per gli architetti, un compito a dir poco meraviglioso. Un antico edificio inutilizzato può essere considerato come un frammento di un insieme che attende di essere completato. Oltre allo scrupoloso risanamento degli antichi locali, è stato l’incontro con l’anima storica dell’edificio a darci l’opportunità di reinterpretare gli utilizzi e i rituali di un tempo. L’ospite potrà percepire questa intenzione, per esempio, negli armadi mobili presenti nelle camere, i cui angoli cromati altro non sono che una citazione degli antichi bauli da viaggio, oppure nella biblioteca, irresistibile tentazione all’ozio.”

Architetto Dr. Christian Kapeller:
“Lo sviluppo della cultura architettonica antica di 500 anni e della storia dell’Albero Verde è stato alla base del progetto e della sua esecuzione. L’aspetto più interessante e la sfida maggiore è stato però creare una congiunzione fra passato e presente direttamente nella costruzione, ovvero unire l’antica muratura con l’artigianato moderno riuscendo a mantenere e, contemporaneamente, a rinnovare l’ineguagliabile fascino dell’edificio.”

Dalla sua riapertura, nel 2004, l’Albergo Albero Verde viene regolarmente citato dalla stampa. L’albergo viene raccomandato dalle diverse redazioni in:

Io Donna (I/22.03.2014), Time Magazin Online (USA/Febbraio 2014), Spiegel Online (D/Febbraio 2014), Lonely Planet (Febbraio 2014),  Io Donna (I/21.07.2012), Traveller (I/Aprile 2011), Der Feinschmecker (D/09.06.2010), Stern (D/11.03.2010), Schöner Wohnen (D/Ottobre 2009), Alice (I/Febbraio 2009), Gambero Rosso (I/Agosto 2008), Geo Saison (DE/Settembre 2005, maggio 2007 ed numero speciale 2008), Reizen (NL/Aprile 2008), Io Donna (I/15.03.2008), Freizeit und Ferien SBB (CH, 28.08.2007), Bell´Italia (I, August 2007), Gente Viaggi (I/Agosto 2007), Salz & Pfeffer (CH/Giugno 2007), Dolomiten Magazin (I, 10.05.2007), Stern.de (D/Febbraio 2007), Fietssport Magazine (NL/Febbraio 2007), Abenteuer & Reisen (D/Ottobre 2006), Baumeister (D, Ottobre 2006), Frankfurter Neue Presse (D/2006), Wärme (CH/2005), Der Bund (CH/23.07.2005), Der Landbote (CH/23.06.2005).

L’Albergo Albero Verde appare, insieme ad altri nove hotel altoatesini, nella lista dei 550 migliori hotel del mondo, stilata dalla rivista Focus. - Focus, numero 38/2006

"At the Val Venosta's far end, just shy of the Swiss border, lies Glorenza (Glurns), a tiny city entirely enclosed by its medieval walls and snug in the embrace of some of Italy’s wildest, snowiest Alps. Gasthof Grüner Baum’s typically Tirolean façade dominates the cobbled central square and what awaits inside is unexpected. The inn’s some 500-year-old bones combine with an arresting, if ever graceful, contemporary refit. Light filters across floors, stark white walls are offset by pale, patinaed boiserie and a scattering of antiques. There are just ten rooms: all unique, all generous of scale and featuring a beguiling mix of elegant, often witty, modern furniture, vintage curios and unfussy, but rather luxurious, linen.
Spring was dragging its heels the weekend I happened upon Glorenza and it was wet, with a chill sweeping down from the still snowy Ortler peaks. Perfect weather to thaw out in my room’s freestanding ‘egg’ bath, pore over a history of local frescoes in the library's calm and to linger over an earthy, big-flavoured dinner and an elegant white in the pretty, pared-back stuben.” - Lonely Planet, febbraio 2014